Smaller Default Larger

 

DOCUMENTI GARANZIA GIOVANI

 

DOCUMENTI DI PROGRAMMAZIONE

MISURE ATTIVE

SCHEDE

NOVITA’

PROVVEDIMENTI – BANDI - AVVISI

PROVINCIA DI FOGGIA – SCHEDE E MODELLI

-   PIANO DI ATTUAZIONE ITALIANO DELLA GARANZIA GIOVANI

-   REGIONE PUGLIA PIANO ESECUTIVO REGIONALE

-  BONUS OCCUPAZIONALE

-  AVVISO MULTIMISURA: Misure che realizzano le associazioni temporanee di scopo (ATS)

-  MISURE CHE REALIZZANO I CENTRI PER L’IMPIEGO (CPI)

- MISURE CHE REALIZZANO ITALIA LAVORO, SCUOLE SUPERIORI e UNIVERSITA’ - PIANO REGIONALE PROGRAMMA “FIXO YEI AZIONI IN FAVORE DEI GIOVANI NEET IN TRANSIZIONE ISTRUZIONE-LAVORO”

 -Bando Nazionale Giovani e legalità

 

-  TIROCINI e "SUPER BONUS OCCUPAZIONE"

 

-MISURA 2-B: Reinserimento di giovani 15-18enni (19 anni non compiuti) in percorsi formativi

 

 

-  ORIENTAMENTO SPECIALISTICO e TIROCINI modifiche in vigore dal 15 aprile 2016

- AUTOIMPIEGO

 

-AVVISO MULTIMISURA

 

-INDENNITA’ TIROCINANTI – MISURA 5I

-   BONUS OCCUPAZIONALE

-   SERVIZIO CIVILE

-   AVVISO MULTIMISURA REGIONE PUGLIA

 

-   REINSERIMENTO DI GIOVANI 1518ENNI IN PERCORSI FORMATIVI: MISURA 2B

- PIANO REGIONALE PROGRAMMA “FIXO YEI”

-  SCHEDE DI SINTESI DEL PERCORSO GARANZIA GIOVANI E DELLE MISURE

-  GUIDA PER I GIOVANI PER ACCEDERE AI SERVIZI OFFERTI DA PARTE DELLE ATS

-  MODELLO DI RICHIESTA AL CENTRO PER L'IMPIEGO (CPI) PER L'ATTIVAZIONE DEL/I TIROCINIO/I DELLA GARANZIA GIOVANI

 

DOCUMENTI DI PROGRAMMAZIONE

PIANO DI ATTUAZIONE ITALIANO DELLA GARANZIA GIOVANI

La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (Neet - Not in Education, Employment or Training).

In sinergia con la Raccomandazione Europea del 22 aprile 2013, l'Italia dovrà garantire ai giovani al di sotto dei 30 anni un'offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio, entro 4 mesi dall'inizio della disoccupazione o dall'uscita dal sistema d'istruzione formale.

Se sei quindi un giovane tra i 15 e i 29 anni, residente in Italia – cittadino comunitario o straniero extra UE, regolarmente soggiornante – non impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo, la Garanzia Giovani è un’iniziativa concreta che può aiutarti a entrare nel mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo background formativo e professionale.

Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste a livello nazionale e regionale per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra tutti gli attori pubblici e privati coinvolti.

Al fine di un' efficace attuazione a livello territoriale il Programma Garanzia Giovani è attuato attraverso una strategia unitaria e condivisa tra Stato e Regioni.

Le Regioni devono attuare concretamente le azioni di politica attiva verso i giovani destinatari del Programma, rendendo disponibili le misure. Hanno una funzione di coordinamento dell'organizzazione della "rete" dei Servizi pubblici per l'impiego e privati accreditati, che avranno il compito di svolgere una funzione di accoglienza, orientamento e individuazione delle necessità e potenzialità dei giovani per individuare il percorso più in linea con le attitudini e le esperienze professionali.

REGIONE PUGLIA - PIANO ESECUTIVO REGIONALE

La Regione Puglia con Delibera di Giunta n. 1148 del 4 giugno 2014 (pubblicata sul BURP n. 86 del 2 luglio 2014) ha approvato il Piano di attuazione regionale (PAR) della Garanzia Giovani. Il Piano di attuazione regionale è stato modificato con la DGR n. 2274 del 17-12-2015 (pubblicata sul BURP n. 167 suppl. del 30 dicembre 2015). Inoltre con Determinazione Dirigenziale dell’Autorità di gestione PO FSE n. 178 01-03-2016 sono state apportate delle modifiche alla Scheda 1-C “Orientamento specialistico o di II livello” e alla Scheda 5 “Tirocinio extra-curriculare, anche in mobilità geografica”.

 Al fine di potenziare l’efficacia complessiva degli interventi in tema di politiche giovanili per l’istruzione e l’occupazione, la Regione Puglia intende sviluppare le azioni di ‘Garanzia giovani’ inserendole opportunamente nella propria strategia e contestualizzandole pienamente nella specificità del proprio territorio. A fianco degli strumenti classici previsti dal Piano nazionale e dal PON predisposto dal Ministero, che privilegiano una impostazione fondata su incentivi e bonus economici, la Regione Puglia intende concentrare le proprie risorse sulle politiche di attivazione destinate proprio alle fasce più marginali dei giovani Neet.

La scelta della Regione Puglia di inserire il programma ‘Garanzia giovani’ nella propria più complessiva strategia di intervento è sottolineata anche dalla decisione di prevedere, nel presente piano regionale, tre misure complementari rispetto a quelle previste a livello nazionale, che saranno attivate con risorse finanziarie della Regione:

 - Principi attivi;

 - Progetti di educazione non formale per Neet;

 -Nidi – nuove iniziative d’impresa;

 

MISURE ATTIVE - SCHEDE

I riferimenti ed i link agli atti, oltre la sintesi dei provvedimenti, sono riportati nelle schede di MISURA del PERCORSO GARANZIA GIOVANI.

 

BONUS OCCUPAZIONALE

Obiettivo dell’intervento è promuovere l’inserimento lavorativo dei giovani, attraverso il riconoscimento di un bonus ai datori di lavoro che assumano a tempo indeterminato giovani con contratto full-time o part-time.

DURATA L’incentivo è fruibile in 12 quote mensili di pari importo. In caso di conclusione anticipata del rapporto di lavoro, l’incentivo è proporzionato alla durata effettiva dello stesso.

DESTINATARI: Sono ammessi al “Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani Misura Bonus Occupazionale” i giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni (che abbiano assolto al diritto dovere all’istruzione e formazione, se minorenni).

ENTE ATTUATORE: INPS

L’incentivo può essere riconosciuto ai datori di lavoro privati, a prescindere dalla circostanza che siano imprenditori.

L’incentivo spetta per le assunzioni effettuate dal 1 maggio 2014 al 30 giugno 2017.

L’ammissibilità e l’importo dell’incentivo sono determinati dalla classe di profilazione attribuita al giovane, secondo il seguente schema:

RAPPORTO DI LAVORO

Classe di profilazione

1 Bassa

2 Media

3 Alta

4 Molto alta

Rapporto a tempo indeterminato

Rapporto a tempo determinato approvato con D.G.R. n. 838 del 07-06-2016

1.500

3.000

4.500

6.000

 

Qualora, al momento dell’istanza preliminare di ammissione all’incentivo di cui all’articolo 9, comma 1, il giovane non sia ancora stato preso in carico dalla struttura competente, il Ministero del Lavoro interessa prontamente la regione di adesione ovvero, in caso di scelta plurima, quella ove ha sede il posto di lavoro; la regione in tal modo individuata procede, nei successivi 15 giorni, alla presa in carico e contestuale profilazione del giovane. Decorsi inutilmente i 15 giorni il Ministero del Lavoro procede alla profilazione acquisendo le informazioni mancanti mediante autodichiarazione del giovane.

L’incentivo è escluso per il contratto di apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, per l’apprendistato di alta formazione e di ricerca, per il lavoro domestico, ripartito e accessorio.

Ai sensi dell’art. 7, co. 3, del decreto, l’incentivo è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva non selettivi rispetto ai datori di lavoro o ai lavoratori. L’incentivo è inoltre cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva aventi natura selettiva, nei limiti del 50 per cento dei costi salariali.

N.B. – Il decreto Direttoriale n. 385\ll\2015 del 24-11-2015 - pubblicato il 15-01-2016 chiarisce che il requisito del ” de minimis” non è’ richiesto (Regolamento n. 651/2014) se:

1.per i giovani di età compresa tra i 16 ed i 24 anni, l’assunzione rappresenta un incremento occupazionale netto sulla media dei dipendenti degli ultimi 12 mesi: nel computo non rientrano coloro che si sono dimessi, coloro che sono andati in pensione, coloro che hanno visto il rapporto risolto durante il periodo di prova, coloro che sono stati licenziati per giusta causa e coloro che hanno visto il proprio rapporto trasformarsi, su base volontaria, a tempo parziale;

2.per i giovani di età compresa tra i 25 ed i 29 anni, oltre alle condizioni sopra riportate, se sono privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, se non posseggono un diploma di istruzione secondaria scolastica o formazione professionale regionale o sono senza occupazione regolarmente retribuita da almeno 2 anni dalla cessazione della formazione professionale. L’esenzione viene, altresì, riconosciuta nei casi in cui il rapporto di disoccupazione tra uno o è donna, in quello specifico settore, sia pari almeno al 25%.

 N.B.La Direzione generale per le Politiche Attive i servizi per il lavoro e la Formazione, del Ministero del Lavoro, ha emanato il Decreto direttoriale n. 16/2016 con il quale istituisce l’incentivo denominato “Super Bonus Occupazione – trasformazione tirocini” nell’ambito del Programma “Garanzia Giovani”.

 Ai datori di lavoro che assumono un giovane che abbia svolto, ovvero stia svolgendo, un tirocinio curriculare e/o extracurriculare nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, purchè avviato entro il 31 gennaio 2016, è riconosciuto un incentivo economico il cui importo è definito nella tabella sottostante.

 

L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni - con un contratto di lavoro a tempo indeterminato - effettuate dal 1° marzo al 31 dicembre 2016, nei limiti delle disponibilità finanziarie allocate.

 

Nella tabella sottostante è rappresentato il valore dell’incentivo :

 

TIPOLOGIA DI CONTRATTI INCENTIVATI

Bonus assegnati in base al profiling del giovane e delle differenze territoriali

BASSA

MEDIA

ALTA

MOLTO ALTA

Contratti a tempo indeterminato

3.000

6.000

9.000

12.000

 

In caso di lavoro a tempo parziale l’importo è moltiplicato per la percentuale di part-time. In caso di conclusione anticipata del rapporto di lavoro l’importo è proporzionato alla durata effettiva. L’incentivo è cumulabile con l’esonero contributivo previsto dalle Leggi di stabilità 2015 e 2016.

 

MISURE CHE REALIZZANO LE ASSOCIAZIONI TEMPORANEE DI SCOPO (ATS) - AVVISO MULTIMISURA:

• ORIENTAMENTO SPECIALISTICO o di SECONDO LIVELLO

• FORMAZIONE MIRATA ALL’INSERIMENTO LAVORATIVO

• ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO

• TIROCINIO EXTRA-CURRICULARE, ANCHE IN MOBILITÀ GEOGRAFICA

• MOBILITÀ PROFESSIONALE TRANSNAZIONALE E TERRITORIALE

La Regione Puglia dal 13 marzo 2015, sul portale Sistema Puglia – Garanzia Giovani , ha attivato la piattaforma telematica su cui sono pubblicate, dalle ATS, le proposte di:

-opportunità di lavoro;

-tirocini relativamente ai soggetti ospitanti;

-mobilità territoriale internazionale e interregionale;

-offerta formativa.

Inoltre, per ogni ATS, è stata inserita la richiesta di convocazione per i giovani iscritti a Garanzia Giovani che hanno sottoscritto il Patto di servizio con i CPI.

Per accedere alla piattaforma è necessario essere iscritti al portale Sistema Puglia.

Sulle modalità di accesso alla piattaforma, sia per chi si è iscritto tramite il portale Sistema Puglia, quindi in possesso della username e della password, che per chi essendosi iscritto dal portale nazionale di Cliclavoro, deve iscriversi a Sistema Puglia, è stata predisposta una guida a cura del CPI di Foggia. GUIDA PER I GIOVANI

Il Giovane può scegliere liberamente l’ATS a cui rivolgersi per la attuazione delle Misure e richiedere un appuntamento. L’appuntamento potrà essere richiesto esclusivamente a mezzo della suddetta piattaforma di Sistema Puglia. Il giovane non potrà rivolgersi ad un’altra ATS prima che si sia verificato un evento a seguito del quale si verifichi uno svincolo dalla ATS individuata.

La Regione, tramite email, sta provvedendo ad informare i giovani destinatari circa la possibilità di accedere, attraverso la piattaforma telematica, ai percorsi previsti all’interno dell’Avviso Multimisura.

Successivamente alla scelta dell’ATS la tempistica cronologica per l’attuazione delle misure e dei percorsi previsti dall’Avviso Multimisura, è la seguente:

  • l’ATS deve fissare l’appuntamento entro 30 giorni dalla richiesta del giovane tramite l’invio di una mail e preceduto da un contatto telefonico e registrarlo su Sistema Puglia entro 7 giorni. In caso di mancato rispetto di tali termini, il giovane può annullare l’appuntamento e rivolgersi ad altra ATS.                                         L’appuntamento dovrà essere fissato c/o una delle sedi accreditate di uno degli enti che fanno parte dell’ATS, privilegiando la vicinanza geografica rispetto al domicilio del giovane. Verrà effettuato il primo colloquio, che in caso di esito positivo, si concluderà con una dichiarazione del giovane che corrisponde alla presa in carico da parte dell’ATS. In caso di esito negativo del colloquio a seguito di mancato gradimento, il giovane potrà scegliere un’altra ATS dopo che l’operatore avrà effettuato l’apposita procedura.
  • L’ATS entro 10 giorni dalla firma della dichiarazione di presa in carico convoca il giovane. (Con Determinazione dell’Autorita’ di Gestione PO FSE 26 maggio 2015, n. 150 tale obbligo è stato temporaneamente sospeso, fino a data da indicarsi con apposito provvedimento regionale.)                                Per i giovani che rientrano obbligatoriamente nel campo di applicazione della misura 1C (definiti nell’Avviso Multimisura i giovani con l’indice del profilng alto o molto alto) verrà erogata la misura, nel cui ambito sarà redatto il Bilancio delle competenze e a seguire la stipula del Patto di Attivazione (PAI). Per tutti gli altri giovani si procederà direttamente alla sottoscrizione del Patto di Attivazione Individuale ed alla individuazione del percorso.
  • L’ATS deve avviare ciascun percorso con la massima celerità e comunque nel rispetto dei termini stabiliti nell’Avviso multimisura (entro 2 mesi dalla sottoscrizione del PAI, il percorso individuato dovrà essere avviato), nel Patto di Servizio o nel Piano di Azione Individuale.
  • L’ATS deve completare i percorsi avviati secondo la tempistica stabilita nell’Avviso Multimisura, così come eventualmente precisato nel Patto di Servizio o nel Piano di Azione Individuale.

N.B. – La Regione Puglia ha approvato la DGR n. 2274 del 17-12-2015 (BURP n. 167 suppl. del 30 dicembre 2015) con cui ha modificato Il Piano di Attuazione Regionale. Per l’erogazione della Misura 1-C: “Orientamento specialistico o di II livello” ha definito la la durata e le tempistiche di inizio e termine del servizio e precisamente: - La durata massima dei servizi è 8 ore per singolo utente. - Il servizio, superata la prima fase di attuazione del Programma, dovrà essere attivato non oltre 4 mesi dalla stipula del Patto di Servizio sottoscritto presso i Centri per l’Impiego. - L’erogazione del servizio, inoltre, dovrà essere avviato entro due mesi e dovrà terminare entro quattro mesi (con relativa sottoscrizione del PAI), con riferimento alla data di presa in carico del NEET da parte del soggetto individuato e liberamente scelto dal giovane.”

I giovani possono partecipare ad un solo percorso finanziato e scegliere liberamente l’ATS a cui rivolgersi per la sua realizzazione.

L’ ATS deve obbligatoriamente prendere in carico tutti i giovani iscritti a Garanzia Giovani, purché abbiano stipulato il Patto di Servizio con il CPI, che ne fanno richiesta. Devono garantire il funzionamento, con orario di ricevimento di almeno 24 ore settimanali, in ciascuna delle sedi candidate.

L’ATS deve garantire che l’erogazione dei servizi a carico del partenariato (ATS) avvenga in raccordo con i Centri per l’Impiego (per tutto quanto concerne l’avvio e la realizzazione dei percorsi detti, compreso ogni connesso richiesto adempimento di carattere amministrativo, gestionale o informativo), con previsione di un’attività di monitoraggio svolto dal Centro per l’Impiego secondo le procedure e gli strumenti che saranno formalizzati nei successivi provvedimenti attuativi della Regione Puglia.

Lo svolgimento dei percorsi devono terminare improrogabilmente entro e non oltre il 30-06-2017.

ELENCO DELLE ATS APPROVATE DALLA REGIONE PUGLIA

enominazione ATS

Soggetto Capofila (Ente di formazione)

OrientaLavoro Giovani

Università Lum Jean Monnet

NEETWORKPUGLIA

Consorzio CONSULTING

Leader Società Cooperativa Consortile

Leader Società Cooperativa Consortile

LET'S WORK 2GETHER

ENAC PUGLIA – Ente di Formazione Canossiano “C. Figliolia

GREAT GOALS

I.F.O.A. – Istituto Formazione Operatori Aziendali

ATS SMILE PUGLIA

SMILE PUGLIA

SINERGIA PER IL LAVORO

Istituto Superiore di Pubblica Amministrazione

ATS PROGRAMMA SVILUPPO

PROGRAMMA SVILUPPO

JOB AIM

ASSOCIAZIONE KRONOS

NO NEET

Associazione Dante Alighieri

#MISUREGIOVANI#PUGLIA

Forpuglia

Per quanto attiene alle ulteriori indicazioni operative per la realizzazione delle Misure e dei Percorsi sono state inserite nel documento SCHEDE DI SINTESI DEL PERCORSO GARANZIA GIOVANI E DELLE MISURE.

 

MISURE CHE REALIZZANO I CENTRI PER L’IMPIEGO (CPI)

  • TIROCINIO EXTRA-CURRICULARE, ANCHE IN MOBILITÀ GEOGRAFICA

Dal 14 Maggio 2015 le IMPRESE di qualsiasi dimensione, FONDAZIONI, ASSOCIAZIONI, STUDI PROFESSIONALI, anche se privi di lavoratori alle loro dipendenze, che abbiano una sede operativa nel territorio della Provincia di Foggia possono comunicare, in qualità di Soggetto Ospitante, di voler attivare uno o più Tirocinio/i previsto/i dal Piano di attuazione regionale della Garanzia Giovani.

PERCORSO ATTIVAZIONE TIROCINI GARANZIA GIOVANI

RICHIESTA DEL SOGGETTO OSPITANTE

Da compilare sul MODELLO DI RICHIESTA AL CENTRO PER L'IMPIEGO (CPI) PER L'ATTIVAZIONE DEL/I TIROCINIO/I DELLA GARANZIA GIOVANIe inviare per e-mail al CPI di competenza, ovvero direttamente c/o il CPI (mail e recapiti http://www.politichedellavoro.provincia.foggia.it/index.php/centri-per-l-impiego).

Per Informazioni e Consulenza rivolgersi ai CPI ed i Centri potenziati o c/o il Coordinamento provinciale delle Politiche del Lavoro (Via Telesforo n. 25, 4° piano, Foggia; Tel. 0881-791359 - 0881-791523; e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

DEFINIZIONE DEL/I CANDIDATO/I (nel caso in cui il Soggetto Ospitante non abbia già selezionato il tirocinante)

● Soggetto Ospitante richiede un solo candidato

Il CPI individua il candidato sulla base dei requisiti richiesti dall’azienda seguendo l’ordine cronologico di adesione dei giovani a Garanzia Giovani.

● Soggetto Ospitante richiede di effettuare la selezione tra più candidati

-Il CPI definisce i nominativi, con i requisiti scelti dal Soggetto Ospitante, degli n…. candidati richiesti dall’azienda seguendo l’ordine cronologico di adesione dei giovani.

-Il Soggetto Ospitante, in accordo con il CPI, stabilisce il luogo (sede propria o c/o il CPI) e la data in cui effettuare la selezione.

-Il CPI, tramite la piattaforma di Sistema Puglia, convoca i giovani per informarli della possibile candidatura al/i tirocinio/i, e comunica il luogo e la data di selezione.

- Il Soggetto Ospitante effettua la selezione.

- L’Azienda effettua la comunicazione dell’esito della selezione, firmata dal legale rappresentante, al CPI.

- Il CPI, sulla piattaforma Sistema Puglia, prende in carico il/i giovane/i selezionato e rilascia gli altri.

-Il CPI compila il PAI del/i giovane/i in cui viene indicato il servizio/intervento “5. Tirocinio extra-curriculare, anche in mobilità geografica”.

INCONTRO PER LA DEFINIZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO

Il CPI, in accordo con l’Azienda, convoca un incontro, con la partecipazione dei rispettivi tutor designati, per definire i contenuti formativi del progetto.

Viene fissato la data dell’incontro definitivo per la stipula della convenzione e del progetto formativo a cui parteciperanno il responsabile del CPI, il tutor del CPI, il rappresentante legale dell’Azienda o un suo delegato, il tutor aziendale ed il tirocinante.

Il CPI provvede alla convocazione del/i tirocinante/i.

STIPULA DELLE ASSICURAZIONI PER IL/I TIROCINANTE/I

L’Azienda, prima dell’incontro definitivo, stipula l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali e l’assicurazione per la responsabilità civile verso terzi.

INCONTRO DEFINITIVO PER LA SOTTOSCRIZIONE DELLA CONVENZIONE E DEL PROGETTO FORMATIVO

La Convenzione ed il Progetto Formativo vanno compilati on-line sulla piattaforma del sito Sistema Puglia Garanzia giovani.

La Convenzione va stampata e firmata, con firma digitale, dal Soggetto Promotore e dal Soggetto Ospitante.

Il Progetto formativo individuale va stampato e firmato, in maniera autografa, dal responsabile del CPI, il tutor del CPI, il rappresentante legale del Soggetto Ospitante o un suo delegato, il tutor aziendale ed il tirocinante.

I documenti firmati, corredati dal documento di identità dei sottoscrittori, vanno scannerizzati e caricati sul sistema.

COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE (COB)

L’azienda effettuerà la comunicazione obbligatoria UNILAV almeno il giorno prima dell’avvio del tirocinio.

MISURE CHEREALIZZANO ITALIA LAVORO, SCUOLE SUPERIORI e UNIVERSITA’ - PIANO REGIONALE PROGRAMMA “FIXO YEI AZIONI IN FAVORE DEI GIOVANI NEET IN TRANSIZIONE ISTRUZIONE-LAVORO”

          PROFILING

          ORIENTAMENTO SPECIALISTICO o di SECONDO LIVELLO

          ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO

          TIROCINIO EXTRA-CURRICULARE, ANCHE IN MOBILITÀ GEOGRAFICA

PIANO REGIONALE PROGRAMMA “FIXO YEI”

Pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 160 del 16 dicembre 2015, la Deliberazione della Giunta Regionale n. 2105 del 30 novembre 2015 avente per oggetto: Programma Garanzia Giovani. Approvazione del Piano Regionale FIxO YEI e dello schema di convenzione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Regione Puglia e Italia Lavoro SPA.

OBIETTIVI DELL’INTERVENTO

L’obiettivo generale del Programma “FIxO YEI Azioni in favore dei giovani NEET in transizione istruzione-lavoro” è raggiungere Giovani NEET diplomati, laureati e in obbligo formativo, in possesso dei requisiti previsti dal Piano Nazionale in modo da favorire l’accesso ai servizi previsti dalla Garanzia Giovani.

Nello specifico si intende intervenire sui giovani NEET diplomati e laureati, oltre ai NEET in Obbligo Scolastico perché possano accedere alla Garanzia Giovani, ricevere informazioni puntuali sui servizi disponibili ed essere accompagnati nella fruizione di una delle misure a loro dedicate (nello specifico, quelle relative alle schede 1A -1B – 1C – 3 – 5 allegate al Piano Nazionale e smi).

DESTINATARI DELL’INTERVENTO

L’intervento intende coinvolgere, nella Regione Puglia, le seguenti tipologie di destinatari:

● Giovani NEET diplomati

● Giovani NEET in obbligo formativo

● Giovani NEET laureati

Dal punto di vista quantitativo si prevede la fruizione dei servizi della Garanzia Giovani da parte dei destinatari, secondo la distribuzione massima seguente:

Schede/servizi

Diplomati

NEET in Obbligo Formativo

Laureati

TOTALI

Scheda 1 A - Accoglienza/informazione

n. 7.000

n. 2.000

n. 7.000

n. 16.000

Scheda 1 B - Profiling

n. 5.700

n. 1.800

n. 5.500

n. 13.000

Scheda 1 C - Orientamento 2° livello

n. 300

n. 1.800

n. 300

n. 2.400

Scheda 3 - Esiti dell’accompagnamento al lavoro (Avvio contratti)

n. 243

 

n. 243

n. 486

Scheda 5 - Avvio a tirocinio

n. 57

 

n. 57

n. 114

MODALITA’ OPERATIVE

Misure 1A e 1B

● Convocazione presso scuole e Università dei giovani che hanno conseguito il titolo di studio nell’ultimo anno.

Per i diplomati e laureati provenienti dalle scuole ed università aderenti al programma, limitatamente ai diplomati e laureati entro un anno dal conseguimento del titolo, la scheda 1B sarà somministrata c/o le scuole ed università da personale specializzato di Italia Lavoro e degli uffici di placement.

● Convocazione presso i Centri per l’Impiego, indicati dalla Regione, dei giovani diplomati e laureati.

Per i diplomati e laureati, la scheda 1B sarà somministrata da Operatori di Italia Lavoro all’interno di determinati Centri Territoriali per l’Impiego indicati dalla Regione.

● Convocazione presso i Centri per l’Impiego, indicati dalla Regione, o presso le Scuole coinvolte nel progetto, dei giovani NEET in Obbligo Formativo.

Per i NEET in Obbligo Formativo, la scheda 1B sarà somministrata da Operatori di Italia Lavoro all’interno di determinati Centri Territoriali per l’Impiego e da Operatori del Placement all’interno delle scuole.

Misure 1C, 3 e 5

Gli operatori di Italia lavoro e dei placement scolastici ed universitari opereranno sulle misure successive (1C, 3 e 5).

Dopo la 1B, si aprono le seguenti possibilità:

● Il giovane che ha conseguito il titolo di studio nell’ultimo anno sceglie il Progetto FIXO: viene convocato a scuola o università di appartenenza per la 1C (600 giovani circa) per poi proseguire con la scheda 3 o 5.

   - Attivazione della misura 3 nei confronti del giovane che ha conseguito il titolo di studio nell’ultimo anno da parte degli operatori di placement in affiancamento agli operatori di Italia Lavoro (486 accompagnamento al lavoro).

   - Attivazione della misura 5 nei confronti del giovane che ha conseguito il titolo di studio nell’ultimo anno da parte degli operatori di placement in affiancamento agli operatori di Italia Lavoro (114 tirocini).

● Ai giovani NEET in Obbligo Formativo viene somministrata la scheda 1C e avviati alle misure previste dalla scheda 2B, dalla scheda 4, dalla scheda 7 regionale.

● Il giovane sceglie l’ATS per usufruire delle misure 1C, 2A, 3, 5, 8.

● Il giovane sceglie di rimanere in carico al CPI.

● Il giovane sceglie altre misure previste dal Piano di Attuazione Regionale di Garanzia Giovani (Autoimpiego, Servizio Civile, Apprendistato ecc….).

DECORRENZA E DURATA DELL’ACCORDO

Il presente atto decorre dal giorno della sua stipula e ha durata pari a quella del Programma “FIxO YEI Azioni in favore dei giovani NEET in transizione istruzione-lavoro” ossia fino al 31/12/2016.

NOVITA’

 

BONUS OCCUPAZIONALE - TIROCINISUPER BONUS OCCUPAZIONE TIROCINI (ATS) - ORIENTAMENTO SPECIALISTICO

La Regione Puglia con Deliberazione Giunta Regionale n. 838 del 07-06-2016 ha approvato delle modifiche al Piano di Attuazione Regionale (PAR) Garanzia Giovani e specificatamente al Bonus occupazionale e delle variazioni e aumento delle risorse assegnate alle ATS con l’Avviso Multimisura.

La Regione Puglia ha individuato, quale opportuno intervento a sostegno di un ottimale utilizzo delle risorse finanziarie destinate alla Misura 9 “Bonus Occupazionale” del PAR, l’estensione del riconoscimento del bonus, oltre che ai datori di lavoro che assumono con contratto a tempo indeterminato i giovani iscritti al Programma Garanzia Giovani, anche a coloro che assumono i giovani NEET con contratti di lavoro a tempo determinato.

Inserimento, all’interno alla Misura 9, del Super bonus per l’assunzione, solo a tempo indeterminato, dei tirocinanti.

Alla regione Puglia sono state assegnate risorse pari a euro 30.258.692,62, previste dal D.L.76 del 28/06/13, al fine di favorire l’occupazione giovanile, per l’attivazione nei territori del Mezzogiorno di ulteriori misure quali la percezione di una indennità di partecipazione per le borse di tirocinio formativo.

Alla luce delle suddette risorse, che la Regione intende utilizzare per l’erogazione delle indennità spettante ai tirocinanti iscritti a Garanzia Giovani, vengono assegnate ulteriori risorse alle ATS, a valere sulla dotazione del PAR Puglia delle specifiche Misure, da distribuirsi in parti uguali, per la Misura 1.C “Orientamento specialistico o di secondo livello” per un importo pari ad euro 440.000,00 (euro 40.000,00 per ogni ATS), e per la Misura 5 “Tirocinio extra-curriculare, anche in mobilità geografica” per un importo pari ad euro 4.620.000,00 (euro 420.000,00 per ogni ATS).

Visto che attualmente i tirocini vengono finanziati parzialmente con una indennità di euro 300,00 mensile, con un costo complessivo di euro 1.800,00 per la durata di sei mesi, vengono ulteriormente finanziati 16.666 tirocini.

 

 

BANDO NAZIONALE "Giovani e Legalità"

 

"Giovani e Legalità" è il nuovo progetto promosso dal Ministero del Lavoro in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità in favore di 1.000 giovani iscritti al Programma "Garanzia Giovani" e sottoposti a provvedimenti penali affidati ai Servizi di Giustizia Minorile, con un'età compresa tra i 15 e i 25 anni, residenti in Italia, cittadini comunitari o stranieri extra UE - regolarmente soggiornanti.

 

Il complesso degli interventi previsti dal progetto è finalizzato al potenziamento, sostegno e sviluppo di attività volte a favorire il rientro dei giovani nei percorsi di formazione e nel contesto di vita socio-lavorativa precedente la fase riabilitativa, attraverso la realizzazione di progetti personalizzati che tengano conto delle risorse personali, familiari e di contesto e delle potenzialità evidenziate durante il percorso in area penale.

 

Il bando e gli allegati sono consultabili nella sezione Documentazione del sito nazionale di Garanzia Giovani.

 

 

TIROCINI

Pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 43 del 19 aprile 2016 la Deliberazione della Giunta Regionale n. 431 del 6 aprile 2016, avente per oggetto: PON YEI - Approvazione dello schema di "Convenzione per l'erogazione del tirocinio INPS per la Garanzia Giovani" e delega alla firma alla Dirigente della Sezione Politiche per il Lavoro.

Pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 50 del 5 maggio 2016 la Determinazione del Dirigente Sezione Politiche per il Lavoro 26 aprile 2016, n. 149 con cui vengono integrate le modalità di rendicontazione delle attività formative ai fini dell’erogazione della indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti, già definite all’interno dell’Avviso Multimisura e dell’Atto Unilaterale d’obbligo, nonché delle Linee guida in tema di attivazione di tirocini extra-curriculari da parte dei Centri per l’Impiego, nei termini che seguono:

- il soggetto ospitante eroga la quota mensile a proprio carico (stabilita nella misura minima di € 150,00) esclusivamente a mezzo bonifico;

- il soggetto promotore produce, in sede di rendicontazione bimestrale delle attività formative, unitamente alla istanza di erogazione della quota di indennità di partecipazione a valere sul PAR Puglia, copia dei bonifici eseguiti dal soggetto ospitante, corredati del relativo codice di riferimento dell’operazione (CRO);

- la mancata produzione della prova dell’avvenuto pagamento della quota a carico del soggetto ospitante nelle modalità innanzi descritte comporta l’interdizione per lo stesso dall’attivazione di ulteriori tirocini cofinanziati all’interno del Programma Garanzia Giovani per tutto il periodo che segue fino alla data del 30.06.2017 (termine ultimo per lo svolgimento dei percorsi previsto dall’Atto Unilaterale d’Obbligo).

 

TIROCINI "SUPER BONUS OCCUPAZIONE"

 

L’INPS, con la CIRCOLARE n. 89 del 24 maggio 2016, illustra la disciplina contenuta nei Decreti Direttoriali del Ministero del Lavoro n. 16 del 3 febbraio 2016 (Allegato N.1) e n. 79 del 8 aprile 2016 (Allegato N.2) e fornisce le indicazioni operative per usufruire dell’incentivoper l’assunzione dei giovani che abbiano svolto o che stiano svolgendo un tirocinio extracurriculare finanziato nell’ambito del Programma Garanzia Giovani.

L’incentivo può essere riconosciuto a tutti i datori di lavoro privati, a prescindere dalla circostanza che siano imprenditori. Inoltre, l’incentivo spetta per l’assunzione di giovani che, all’inizio del percorso di tirocinio extracurriculare finanziato nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, siano in possesso del requisito di NEET (Not [engaged in] Education, Employment or Training), ossia non siano inseriti in un percorso di studi e non siano occupati.

Il Super bonus è riconosciuto a tutti i datori di lavoro che assumono un lavoratore che abbia svolto o stia svolgendo un tirocinio extracurriculare, a prescindere dal fatto che il tirocinio sia stato o meno realizzato presso il medesimo datore di lavoro.

L’incentivo è riconoscibile nei limiti delle risorse specificatamente stanziate indicate nell’articolo 1, comma 3, del Decreto Direttoriale n. 16/II/2016, pari ad euro 50.000.000.

L’importo dell’incentivo è determinato dalla classe di profilazione (con la quale si stima il grado di difficoltà del giovane nella ricerca di un’occupazione) attribuita al giovane al momento dell’iscrizione al Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani” secondo il seguente schema:

 

 

TIPOLOGIA DI CONTRATTI INCENTIVATI

Classe di profilazione e incentivo in euro

BASSA

MEDIA

ALTA

MOLTO ALTA

Assunzione a tempo indeterminato

- anche a scopo di somministrazione -, nonché per i rapporti di apprendistato professionalizzante; inoltre, per i rapporti di lavoro subordinato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro.

3.000

6.000

9.000

12.000

 

L’incentivo, come previsto dall’articolo 7 del decreto direttoriale n. 16/II/2016, è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva non selettivi rispetto ai datori di lavoro o ai lavoratori.

L’incentivo è, inoltre, cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva aventi natura selettiva, nei limiti del 50 per cento dei costi salariali.

L’incentivo è fruibile in 12 quote mensili di pari importo e, in caso di conclusione anticipata del rapporto, va proporzionato alla durata effettiva dello stesso.

In caso di rapporto a tempo parziale gli importi sopra indicati sono proporzionalmente ridotti: in tali ipotesi, l’importo spettante si ottiene moltiplicando l’importo pieno per la percentuale che indica l’orario parziale rispetto all’orario normale.

L’incentivo è subordinato:

  • alla regolarità prevista dall’articolo 1, commi 1175 e 1176, della legge 296/2006;
  • all’applicazione dei principi generali in materia di incentivi all’occupazione stabiliti, da ultimo, dall’articolo 31 del decreto legislativo n. 150/2015.

L’incentivo è autorizzato dall’Inps in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze.

Per l’ammissione all’incentivo deve essere svolto il procedimento di seguito sinteticamente descritto.

Il datore di lavoro deve inoltrare all’INPS una domanda preliminare di ammissione all’incentivo, avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza on-line – appositamente rivisitato - “GAGI”, disponibile all’interno dell’applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, sul sito internet www.inps.it. Il modulo è accessibile seguendo il percorso “servizi on line”, “per tipologia di utente”, “aziende, consulenti e professionisti”, “servizi per le aziende e consulenti” (autenticazione con codice fiscale e pin), “dichiarazioni di responsabilità del contribuente”.

N.B. – All’interno delle FAQ del sito nazionale di Garanzia Giovani è stato inserito un capitolo specifico dedicato al "SUPER BONUS OCCUPAZIONE".

Di particolare rilievo è la n. 53 in cui precisa che “l'assunzione può avvenire senza soluzione di continuità ed entro i 60 giorni successivi alla data di conclusione del tirocinio” (così come previsto dall'Addendum al Vademecum sugli stati). Inoltre viene chiarito con la n. 50 che “L'incentivo è riconosciuto a tutti i datori di lavoro che assumono un giovane con un contratto di lavoro a tempo indeterminato che abbia svolto un percorso di tirocinio nell'ambito di Garanzia Giovani, a prescindere dal fatto che il tirocinio sia stato o meno realizzato presso di loro.”, con la n. 54 che “L'incentivo ha carattere nazionale, pertanto possono accedere ad esso anche i datori di lavoro con sede legale nelle Regioni in cui il bonus occupazionale standard (di cui alla Misura 9 del PON IOG) non sia stato attivato.”, con la n. 55 che “l'incentivo vale per qualsiasi percorso di tirocinio avviato nell'ambito di Garanzia Giovani.”, con la n. 56 che “Il Super bonus non è cumulabile con il bonus ordinario per assunzioni che si riferiscano allo stesso giovane, in quanto lo stesso soggetto non può essere incentivato due volte.”.

 

 

MISURA 2-B: Reinserimento di giovani 15-18enni (19 anni non compiuti) in percorsi formativi

La Regione Puglia con la DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE FORMAZIONE PROFESSIONALE 18 marzo 2016, n. 179  (Bollettino Ufficiale n° 33 del 24-03-2016 ) ha approvato le Graduatorie, per ambito provinciale, relative all'Avviso pubblico MISURA 2-B: Reinserimento di giovani 15-18enni in percorsi formativi, A.D. n. 1522 del 10/11/2015.

La MISURA 2B Reinserimento di giovani 1518enni in percorsi formativi di cui al Piano esecutivo Garanzia Giovani della Regione Puglia, è finalizzata a rimotivare allo studio e favorire il rientro di giovani in percorsi formativi per il conseguimento di una qualifica professionale e/o di un diploma.

La misura ha l’obiettivo di:

- reinserire i giovani di età inferiore a 19 anni, privi di qualifica o diploma, in percorsi di istruzione e formazione professionale, allo scopo di consolidare le conoscenze di base e favorire il successivo inserimento nel mondo del lavoro e nella società;

- costruire percorsi formativi individualizzati, allo scopo di ridurre i gap formativi e mettere i soggetti in grado di aumentare il bagaglio di competenze da spendere per l’ingresso stabile nel mondo del lavoro.

Gli interventi approvati sono di 2 tipologie:

1) percorsi di potenziamento/acquisizione di competenze, articolati in moduli certificabili, anche personalizzati, caratterizzati da contenuti didattico-formativi innovativi ed attraenti, comunque riferibili a competenze di base, trasversali e tecnico-professionali che caratterizzano i diversi percorsi di qualifica triennale, in cui particolare attenzione sia dedicata all’apprendimento in contesti anche diversi da quello d’aula e centrati su attività di didattica laboratoriale o sull’esperienza in azienda, per un totale di 500 ore e con il rilascio di competenze certificate;

2) corsi di qualifica professionale di 900 ore al fine di acquisire un attestato professionale, valido su tutto il territorio nazionale ed europeo, spendibile nel mercato del lavoro.

Nell’ambito della Provincia di Foggia sono stati approvati 11 progetti per ognuna delle 2 tipologie.

 

N

SOGGETTO ATTUATORE

DENOMINAZIONE PROGETTO

SEDE PROGETTO

Percorsi di potenziamento/acquisizione di competenze, articolati in moduli certificabili, anche personalizzati, caratterizzati da contenuti didattico-formativi innovativi ed attraenti, comunque riferibili a competenze di base, trasversali e tecnico-professionali che caratterizzano i diversi percorsi di qualifica triennale, in cui particolare attenzione sia dedicata all’apprendimento in contesti anche diversi da quello d’aula e centrati su attività di didattica laboratoriale o sull’esperienza in azienda, per un totale di 500 ore e con il rilascio di competenze certificate.

DESTINATARI: Minori in uscita dal primo ciclo di studi (licenza media) che non hanno assolto all’obbligo di istruzione

N.

ALLIEVI

Corsi di qualifica professionale di 900 ore al fine di acquisire un attestato professionale, valido su tutto il territorio nazionale ed europeo, spendibile nel mercato del lavoro.

DESTINATARI: Minori in uscita dal primo ciclo di studi che hanno assolto all’obbligo di istruzione o ne sono stati prosciolti

N.

ALLIEVI

1

I.R.A.P.L.

Istituto Regionale Addestramento Perfezionamento Lavoratori

O.S.A.R.E. Organizzazione dei Saperi, Abilità e Risorse Educative (Rinforzo e Potenziamento delle competenze nell'ambito dell'Operatore della Ristorazione -Indirizzo 2 Sala e Bar)

18

Operatore/operatrice per l'approvvigionamento della cucina, la conservazione e trattamento delle materie prime e la preparazione e distribuzione di pietanze e bevande

18

MANFREDONIA

Via Bartolomeo D'Onofrio, 72

2

ENAC PUGLIA

Ente di formazione canossiano

"C. Figliolia"

Percorso di potenziamento/acquisizione di competenze operatore della trasformazione agroalimentare

18

Operatore/operatrice per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti della panificazione/pasticceria

18

FOGGIA

XXV Aprile 74

3

CNOS-FAP

Regione Puglia

Percorso di potenziamento/acquisizione di competenze Operatore Elettrico

18

Operatore/operatrice per la trasformazione, lavorazione e confezionamento di prodotti agroalimentari

18

CERIGNOLA

Via San Domenico Savio, 4

4

CNIPA PUGLIA

Le competenze dell'operatore ai servizi di vendita

18

Operatore/operatrice per attività di assistenza, orientamento, informazione del cliente e allestimento e rifornimento degli scaffali

18

FOGGIA

via S. Alfonso M. De Liguori, 63-65-67-77-79-213-215

5

Centro di Formazione ed Orientamento Professionale

"PADRE PIO"

Right Skills

18

Operatore/operatrice per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti della panificazione/pasticceria

18

ORTA NOVA

Via Tarantino 10

6

I.R.F.I.P.

Istituto Religioso di Formazione

ed Istruzione Professionale

"mi P.I.A.C.E." Percorso Innovativo per l'Acquisizione di CompetenzE

18

Operatore/operatrice per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti della panificazione/pasticceria

18

PIETRAMONTECORVINO

Via Arco Ducale, snc

7

Associazione MONTE CELANO

Ente di Formazione Onlus

Vocational Training

18

Operatore/operatrice per attività di assistenza, orientamento, informazione del cliente e allestimento e rifornimento degli scaffali

18

FOGGIA

Via D’Adduzio 66

8

ENAIP

Impresa Sociale srl

I servizi di vendita nell'era della multicanalità

18

Operatore/operatrice per la lavorazione dei prodotti e la commercializzazione dei prodotti di carne e salumi

18

FOGGIA

via Luigi Rovelli 48

9

FORMAT

Ente di Formazione Dauno

Skills for life and work ( Acquisizione/ potenziamento di competenze di base e trasversali e tecnico professionali inserite nell'ambito della figura professionale dell'Operatore Agricolo: indirizzo Silvicoltura e Salvaguardia dell'Ambiente)

18

Operatore/operatrice per gli interventi tecnici ed agronomici del vigneto ad uva da tavola e da vino

18

LUCERA

Corso Garibaldi, 19

10

Associazione IRSEF

Potenziamento/acquisizione competenze nei servizi di ricevimento

18

Operatore/operatrice per il servizio di accoglienza, l'acquisizione di prenotazioni, la gestione dei reclami e l'espletamento delle attività di segreteria amministrativa

18

FOGGIA

Via Lecce, 2

11

Associazione CAMPUS

FORMAZIONE E LAVORO

Percorso di potenziamento/acquisizione di Competenze correlato alla figura di Operatore ai servizi di vendita. "la Bottega dei talenti"

18

Operatore/operatrice per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti della panificazione/pasticceria

18

SANNICANDRO GARGANICO

Viale Vittorio Veneto 52-54

 

TOTALI

PERCORSI DA 500 ORE

198

CORSI DA 900 ORE

198

 

Le attività formative non sono immediatamente attivabili in quanto deve essere sottoscritto l’Atto Unilaterale d’Obbligo da parte degli Organismi formativi. Inoltre la Regione deve stabilire le procedure e le modalità di iscrizione.

 

 

ORIENTAMENTO SPECIALISTICO e TIROCINI modifiche in vigore dal 15 APRILE 2016

Rispetto alle già evidenziate modifiche, precedentemente comunicate il 3 marzo 2016 (Determinazione Dirigenziale dell’Autorità di gestione PO FSE n. 178 del 01-03-2016), la Regione Puglia con Determinazione Dirigenziale dell’Autorità di gestione PO FSE n. 233 16-03-2016 ha apportato ulteriori modifiche alla SCHEDA 1-C “Orientamento specialistico o di II livello” e SCHEDA 5 “Tirocinio extra-curriculare, anche in mobilità geografica”.

Si evidenziano le nuove modifiche:

Alla SCHEDA 1-C “Orientamento specialistico o di II livello

1.  Sezione Modalità di attuazione la disposizione “La durata massima dei servizi è di 4 ore per i giovani registrati a partire dal 01/03/2016.” è stata sostituita con “La durata massima dei servizi è di 4 ore per i giovani registrati a partire dal 15/04/2016.”

2.  Sezione Modalità di coinvolgimento dei servizi competenti, pubblici e privati è stata inserita “saranno possibili forme di sperimentazione transitorie basate sul coinvolgimento di attori pubblici e privati”.

Alla SCHEDA 5 “Tirocinio extra-curriculare, anche in mobilità geografica”

Sezione Parametro di costo per i Tirocini Regionali e quelli Tirocini in mobilità interregionale

1.  la disposizione “Per i tirocini attivati a far data dal 1 marzo 2016 (intendendosi come data di attivazione il giorno di sottoscrizione della Convenzione di tirocinio), l’indennità di partecipazione, prevista dalla normativa regionale nella misura minima di € 450, sarà composta da un importo a valere sul PAR Puglia Garanzia Giovani di € 300, e un importo a carico del soggetto ospitante nella misura minima di € 150.” è stata sostituita con “Per i tirocini le cui convenzioni, redatte nel rispetto delle modalità prescritte, siano state trasmesse attraverso la piattaforma Sistema Puglia a far data del 15 aprile 2016, l’indennità di partecipazione, prevista dalla normativa regionale nella misura minima di € 450, sarà composta da un importo a valere sul PAR Puglia Garanzia Giovani di € 300, e un importo a carico del soggetto ospitante nella misura minima di € 150.”.

2.  è stata inserita “A tal fine farà fede la data di trasmissione della ricevuta rilasciata dal sistema a completamento dell’operazione.”.



 


 

AUTOIMPIEGO ED AUTOIMPRENDITORIALITA’

 

Garanzia Giovani: "SELFIEmployment", finanziamenti a tasso zero da 5 mila a 50 mila Euro per i giovani che scelgono l'autoimpiego e l'autoimprenditorialità. Dal 1° marzo si potranno presentare le domande.

La finalità dell’Avviso Pubblico Ministero del Lavoro è di erogare finanziamenti agevolati senza interessi e non assistiti da nessuna forma di garanzia reale e/o di firma, con un piano di ammortamento della durata di sette anni, di importo variabile da un minimo di 5mila ad un massimo di 50mila Euro, a favore degli iscritti a Garanzia Giovani che intendano avviare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità.

Come chiarisce l'avviso, da martedì 1° marzo, alle ore 12.00, sarà possibile presentare le domande per ottenere le agevolazioni, utilizzando la procedura informatica a disposizione sul sitowww.invitalia.it.

Si riporta il contenuto delle schede di presentazione di Invitalia.

Cos'è

SELFIEmployment è il nuovo fondo rotativo nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e gestito da Invitalia.

Con una dotazione finanziaria iniziale di 114,6 milioni di euro, mette a disposizione finanziamenti agevolati senza interessi per gli iscritti al Programma Garanzia Giovani che vogliono mettersi in proprio o avviare un’attività imprenditoriale.

È possibile presentare la domanda dal 1° marzo 2016 alle 12.00.

Le agevolazioni sono rivolte ai giovani fino a 29 anni, che non hanno un lavoro e non sono impegnati in percorsi di studio o di formazione professionale (i cosiddetti Neet - Not in education, employment or training).

Le agevolazioni

SELFIEmployment è valido in tutta Italia e finanzia, nel rispetto del regolamento de minimis, progetti che prevedono spese per almeno 5.000 euro, fino a un massimo di 50.000 euro.

I finanziamenti:

    sono a tasso zero

    coprono fino al 100% delle spese

    non richiedono garanzie personali

    devono essere restituiti in 7 anni

Sono previste tre tipologie di finanziamento, con diverse modalità di erogazione dei contributi:

    microcredito per spese tra 5.000 e 25.000 euro

    microcredito esteso per spese tra 25.000 e 35.000 euro

    piccoli prestiti per spese tra 35.000 e 50.000 euro

Chi ottiene le agevolazioni deve impegnarsi a realizzare gli investimenti entro 18 mesi dal perfezionamento del provvedimento di ammissione.

Invitalia valuta le domande, concede gli incentivi e verifica l’effettiva realizzazione dei progetti finanziati. Offre inoltre un servizio di tutoraggio per accrescere le competenze imprenditoriali dei giovani e favorire lo sviluppo dell’attività.

A chi è rivolto

SELFIEmployment è rivolto ai giovani che:

    hanno tra i 18 e i 29 anni

    sono Neet (Not in education, employment or training), cioè non hanno un lavoro e non sono impegnati in percorsi di studio o di formazione professionale

    sono iscritti al programma Garanzia Giovani e hanno concluso l’accompagnamento allo startup di impresa

I giovani possono avviare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità presentando la domanda nelle seguenti forme:

1. Imprese individuali, società di persone, società cooperative composte massimo da 9 soci. Sono ammesse le società:

    costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive

    non ancora costituite, a condizione che vengano costituite entro 60 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni

2. Associazioni professionali e società tra professionisti costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive.

Cosa si può fare

Possono essere finanziate le iniziative in tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di franchising, come ad esempio:

    turismo (alloggio, ristorazione, servizi) e servizi culturali e ricreativi

    servizi alla persona

    servizi per l’ambiente

    servizi ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione)

    risparmio energetico ed energie rinnovabili

    servizi alle imprese

    manifatturiere e artigiane

    commercio al dettaglio e all'ingrosso

    trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, ad eccezione dei casi di cui all’articolo 1.1, lett. c), punti i) e ii) del Reg. UE n. 1407/2013;

Sono esclusi i settori della pesca e dell’acquacultura, della produzione primaria in agricoltura e, in generale, i settori esclusi dall’articolo 1 del Regolamento UE 1407/2013.

Invia la domanda

La domanda e il relativo business plan possono essere inviati dal 1° marzo 2016 alle 12.00 esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia.

 Per richiedere le agevolazioni è necessario:

 1.  registrarsi ai servizi online di Invitalia, indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario

 2.  una volta registrati, accedere al sito riservato per compilare direttamente online la domanda, caricare il business plan e la documentazione da allegare

Per concludere la procedura di presentazione della domanda è necessario possedere una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Importante: è possibile controllare la validità della firma digitale alla pagina www.firma.infocert.it/utenti/verifica.php.

Le modalità di presentazione della domanda, i dettagli sugli incentivi e i criteri di valutazione sono descritti nell’Avviso Pubblico del Ministero del Lavoro.

Valutazione delle domande

Le domande vengono valutate da Invitalia in base all’ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento dei fondi. Quindi non ci sono scadenze o graduatorie.

Dopo la verifica formale per accertare il possesso dei requisiti, è prevista una valutazione di merito che riguarda, tra l’altro, le competenze tecniche e gestionali dei proponenti e la sostenibilità economico-finanziaria del progetto.

L’esito della valutazione viene comunicato entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, se per la stessa non occorre inviare eventuali motivi ostativi.

Moduli per presentare la domanda

Nella pagina Modulistica sono elencati tutti i documenti necessari.

Sul sito di Invitalia sono pubblicate le FAQ Domande e risposte per capire meglio Selfiemployment.

Scarica il PDF (aggiornato al 25 febbraio 2016)

Sul sito nazionale di Garanzia Giovani alla sezione Documentazione è stata pubblicata la DIRETTIVA DI ATTUAZIONE

   AVVISO MULTIMISURA

 

A partire da questa settimana è attiva per i giovani la nuova procedura di rilascio dall'ATS di riferimento per scadenza dei vincoli temporali.

 Il rilascio per scadenza dei vincoli temporali è consentito:

 - Se la Misura 1C non viene avviata entro due mesi dalla presa in carico dall'ATS e terminata entro quattro mesi dalla data di presa in carico.

 - Se entro due mesi dalla sottoscrizione del PAI l'ATS non propone alcuna Misura differente dalla 1C;

Per accedere alla procedura è sufficiente effettuare il login al portale con le credenziali con le quali si è aderito al programma, collegarsi alla pagina www.sistema.puglia.it/garanziagiovani Sezione "Azione Multimisura - Servizi Offerti", cliccare il pulsante "Richiesta di Rilascio" e cliccare sul pulsante "Conferma Richiesta di Rilascio".

 

INDENNITA’ TIROCINANTI – MISURA 5

 

Si pubblicano le Determine Dirigenziali del Servizio Politiche del Lavoro della Regione Puglia con cui vengono approvati gli elenchi dei giovani, che stanno partecipando ai Tirocini nell’ambito Programma Regionale di Garanzia Giovani, che hanno diritto all’erogazione dell’indennità del primo bimestre.

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLITICHE PER IL LAVORO n. 2074 del 26 ottobre 2015 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Liquidazione indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti.

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO POLITICHE PER IL LAVORO n. 2387 del 2 novembre 2015 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Liquidazione indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti.

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 9 novembre 2015, n. 2500 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione.

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 10 novembre 2015, n. 2569 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione.

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 19 novembre 2015, n. 2773 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 27 novembre 2015, n. 2937 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 2 dicembre 2015, n. 3076 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 9 dicembre 2015, n. 3321 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 10 dicembre 2015, n. 3361 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 15 dicembre 2015, n. 3398 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 16 dicembre 2015, n. 3401 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 16 dicembre 2015, n. 3402 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 12 gennaio 2016, n. 6“Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione(istanze pervenute nel periodo compreso tra il 17.09.2015 ed il 24.11.2015).

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 21 gennaio 2016, n. 12“Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione(istanze pervenute nel periodo compreso tra il 28.09.2015 ed il 20.11.2015).

 

 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 22 gennaio 2016, n. 21 “Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 7.10.2015 ed il 4.12.2015).

 

 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 22 gennaio 2016, n. 22 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 22.10.2015 ed il 01.12.2015).

 

  DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 26 gennaio 2016, n. 27 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Rigetto istanze di erogazione dell’indennità di partecipazione relativa al I bimestre di attività formative (Misura 5 Tirocini extracurriculari, anche in mobilità geografica) e revoca parziale A.D. n. 3361/2015.

 

  DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 29 gennaio 2016, n. 29 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) Rigetto istanze di erogazione dell’indennità di partecipazione relativa al I bimestre di attività formative (Misura 5 Tirocini extracurriculari, anche in mobilità geografica) e revoca parziale A.D. n. 3361/2015.

 

 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELLA SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 1 febbraio 2016 n. 32 Piano di Attuazione Regionale della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento dell'indennità di partecipazione per il I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 7.10.2015 ed il 16.12.2015).

 

 

 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 8 febbraio 2016, n. 40 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 10.11.2015 ed il 4.01.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 10 febbraio 2016, n.43 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 30.10.2015 ed il 29.01.2016).

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO N. 46 DEL 18 FEBBRAIO 2016 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 19.11.2015 ed il 12.01.2016).

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO N. 53 DEL 1 MARZO 2016 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all'erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 3.11.2015 ed il 22.01.2016). Integrazione A.D. n.43 del 10.02.2016.

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO N. 54 DEL 1 MARZO 2016 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 29.09.2015 ed il 27.01.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO N. 82 DEL 10 MARZO 2016 “Piano di Attuazione Regionale della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento dell'indennità di partecipazione per il III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 23.11.2015 ed il 19.01.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 15 marzo 2016, n. 90 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione alla relativa erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 29.09.2015 ed il 09.02.2016) e revoca parziale A.D. n. 3398 del 15.12.2015.

 

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO N. 130 DEL 4 APRILE 2016 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all'erogazione (istanze pervenute entro la data del 01.02.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO N. 135 DEL 12 APRILE 2016 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Rigetto istanze di erogazione dell'indennità di partecipazione (Misura 5 - Tirocini extra-curriculari, anche in mobilità geografica).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO N. 145 DEL 21 APRILE 2016 "Piano di Attuazione Regionale" della Regione Puglia per l'attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) - Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all'erogazione (istanze pervenute entro la data del 21.03.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 26 aprile 2016, n. 146 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 26.10.2015 e il 29.02.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 5 maggio 2016, n. 165 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 01.12.2015 ed il 28.01.2016).

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 6 maggio 2016, n. 166 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute tra il 29.09.2015 ed il 15.04.2016).Rettifica A.D. n. 90 del 15.03.2016.

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 11 maggio 2016, n. 173 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 05.11.2015 e il15.03.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 25 maggio 2016, n. 222 “Piano di Attuazione Regionale” dellaRegione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 04.11.2015 e il 26.04.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 25 maggio 2016, n. 223 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 15.01.2016 ed il 26.02.2016).

 

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 10 giugno 2016, n. 237 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 17.11.2015 e il 10.05.2016).

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 14 giugno 2016, n. 238 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 14.12.2015 ed il 30.03.2016).

 

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 24 giugno 2016, n. 247 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 12.01.2016 e il 01.06.2016).

 

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 24 giugno 2016, n. 248 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 09.12.2015 e il 23.05.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 24 giugno 2016, n. 249 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 22.01.2016 ed il 22.04.2016).

 

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 7 luglio 2016, n. 264 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 16.01.2016 e il 27.05.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 7 luglio 2016, n. 265 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 03.02.2016 ed il 19.05.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 12 luglio 2016, n. 268 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compre-so tra il 15.12.2015 e il 14.06.2016).

 

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 21 luglio 2016, n. 278 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI(D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 03.02.2016 ed il 13.06.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 21 luglio 2016, n. 279 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI(D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione IV bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 03.02.2016 ed il 22.06.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE PER IL LAVORO 1 agosto 2016, n. 300 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R. n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione I bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 24.11.2015 e il 16.06.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE PROMOZIONE E TUTELA DEL LAVORO 9 agosto 2016, n. 311 "Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione III bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 28.01.2016 ed il 14.06.2016).

 

 

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE PROMOZIONE E TUTELA DEL LAVORO 9 agosto 2016, n. 312 “Piano di Attuazione Regionale” della Regione Puglia per l’attuazione della Garanzia Giovani in qualità di Organismo Intermedio del PON YEI (D.G.R.n. 1148 del 04/06/2014 e ss.mm.ii.) – Riconoscimento indennità di partecipazione II bimestre in favore dei tirocinanti (Misura 5) e autorizzazione all’erogazione (istanze pervenute nel periodo compreso tra il 18.01.2016 e il 30.05.2016).

 

 

 

PROVVEDIMENTI – BANDI - AVVISI

(La sintesi dei provvedimenti è riportata all'interno delle schede di misura del PERCORSO GARANZIA GIOVANI)

BONUS OCCUPAZIONALE

- DECRETO Direttoriale MLPS n. 1709 dell'8 agosto 2014

- Circolare INPS n. 118 del 3 ottobre 2014

- Messaggio INPS n. 7598 del 9 ottobre 2014

- DECRETO Direttoriale MLPS n. 63 del 2 Dicembre 2014

- Messaggio INPS n. 9956 del 30 dicembre 2014

- DECRETO Direttoriale del 23-01-2015 n. 11/SegrDG/2015

- VERSIONE CONSOLIDATA del Decreto Direttoriale n. 1709/SegrDG/2014

- Circolare INPS n. 129 del 26 giugno 2015

- Decreto Direttoriale n. 385\ll\2015 del 24-11-2015 - pubblicato il 15-01-2016

 

SERVIZIO CIVILE

 

- AVVISO BANDO 16 Giugno 2014

- DECRETO del Capo Dipartimento n.22/2014

- D.D. n. 127 del 13 ottobre 2014

- BANDO PER LA SELEZIONE di n. 554 volontari nella Regione Puglia (scaduto il 15 dicembre 2014)

- BANDO per la selezione di 585 volontari nella Regione Puglia (scaduto il 08-02-2016)

 

AVVISO MULTIMISURA REGIONE PUGLIA

 

- Determina 02-10-2014 n.405 (modificato con Determina n. 425 del 14-10-2014)

- INPS Messaggio n. 7899 del 22-10-2014

- Determinazione del servizio formazione professionale 19 dicembre 2014, n. 1254

- Determinazione del dirigente autorità di gestione P.O. F.S.E. 23 dicembre 2014 n. 598

- Determinazione del dirigente autorità di gestione P.O. F.S.E. 17 febbraio 2015 n. 27

- Determinazione del dirigente autorità di gestione P.O. F.S.E. 24 febbraio 2015 n. 13

- Delibera Giunta Regionale n. 2274 del 17 dicembre 2015

 

REINSERIMENTO DI GIOVANI 1518ENNI IN PERCORSI FORMATIVI: MISURA 2B

 

- Determinazione del Dirigente Formazione Professionale 10 novembre 2015, n. 1522 (AVVISO)

- Determinazione del Dirigente Sezione Formazione Professionale 18 marzo 2016, N. 179 (GRADUATORIE)

 

PIANO REGIONALE PROGRAMMA “FIXO YEI”

 

-Deliberazione della Giunta Regionale n. 2105 del 30 novembre 2015

 

PROVINCIA DI FOGGIA SCHEDE E MODELLI

- SCHEDE DI SINTESI DEL PERCORSO GARANZIA GIOVANI E DELLE MISURE

- GUIDA PER I GIOVANI PER ACCEDERE AI SERVIZI OFFERTI DA PARTE DELLE ATS

- MODELLO DI RICHIESTA AL CENTRO PER L'IMPIEGO (CPI) PER L'ATTIVAZIONE DEL/I TIROCINIO/I DELLA GARANZIA GIOVANI

 

 


 

Fare Impresa

Garanzia Giovani